ph: Maria Teresa Casu, autrice del libro "Sogno d'Africa" (edizioni Amico Libro)

di Carmen Salis

Un libro che nasce dal desiderio dell’autrice, Maria Teresa Casu, di custodire i ricordi della madre.

Un modo delicato e forte per ripercorrere non solo il vissuto familiare, ma anche quello che è anche il nostro passato. In Sogno d’Africa (Edizioni Amico Libro), si racconta anche di un periodo storico importante: la guerra, il colonialismo, le partenze e le illusioni che accompagnavano uomini  e donne alla ricerca di una vita migliore.

Maria Teresa, un libro che era già stato scritto nel cuore di sua madre? Mia madre raccontava con amore quella esperienza e tutti i particolari erano scritti nella sua mente e ancor più nel profondo del cuore.

Una Donna che ha continuato ad amare l’Africa con una consapevolezza diversa… Negli anni ha scoperto una storia che da ragazza non conosceva, “vedendola” quindi con occhi diversi. Talvolta con qualche senso di colpa ma, piano piano, e lei lo dice anche nel racconto, è riuscita ad “assolversi” per quello che voleva dimenticare e ricordare nello stesso tempo.

Un territorio, quello africano, descritto con amore. Maria Teresa, ha sentito da adulta la necessità  visitare quei luoghi che sua madre aveva raccontato? Si, mi sarebbe piaciuto. Ma anch’io, come lei, ho avuto la percezione (consapevolezza) della delusione che avrei potuto provare nel non ritrovare gli stessi luoghi da lei descritti e la magia che li circondava.

Cosa direbbe oggi sua madre, se fosse qua, del suo libro? Sono certa che mamma (mia madre) approverebbe quello che ho scritto. Credo e spero di aver rispettato i suoi sentimenti raccontandoli con la sua stessa passione. Sarebbe contenta che questo piccolo libro potesse contribuire a conservare la memoria di una storia importante personale, ma che riguarda un pò tutti noi. Lei sosteneva che la quotidianità degli uomini “comuni” costruisce la “Storia” quanto quella fatta dai “grandi” uomini.



Lascia un commento

Codice di sicurezza: