È una Dinamo combattiva quella che, dopo essere stata sotto di 12 lunghezze, conquista la sfida con la Betaland Capo d’Orlando nel match valido per la 12° giornata di ritorno del campionato.

A quattro giornate dalla fine della regular season gli uomini di coach Federico Pasquini mettono in cassaforte due punti fondamentali in ottica classifica e piazzamento playoff. Dopo un avvio di energia i biancoblu subiscono l’offensiva siciliana e chiudono al 20’ sotto di 5 (33-38). Al rientro dall’intervallo lungo i giganti entrano in campo con energia e intensità, condotta da David Bell e Rok Stipcevic: le due squadre si affrontano a viso aperto. Sono i canestri di Savanovic, Stipcevic e un ritrovato Carter a mettere in cassaforte la vittoria.

Serata in grande spolvero per il solito Rok Stipcevic a referto con 20 punti, 4/4 da due, 3/6 da tre, 3 falli subiti e 3 assist per un totale 25 di valutazione: sua la bomba e il libero che ha messo in cassaforte. Doppia cifra e grande apporto dalla panchina di Josh Carter, a segno con 10 punti, 3/3 da due, 3 rimbalzi e una stoppata. Bene anche David Bell (8 pt, 2 as), sue le bombe in avvio del secondo tempo che hanno suonato la carica ai biancoblu per risalire la china, e Tau Lydeka (7 pt, 8 rb), il lituano questa sera ha disputato la partita numero 500 da professionista. Tanta energia dal capitano Jack Devecchi: per lui 5 punti messi a segno nel momento più importante e la solita, instancabile, intensità in difesa.

Coach Pasquini manda in campo Bell, D’Ercole, Sacchetti, Lydeka e Lighty, coach Di Carlo risponde con Tepic, Delas, Diener, Ivanovic e Stojanovic. Avvio sprint dei biancoblu che scavano un break di 7-2 con Lighty, Sacchetti e Lydeka. La Betaland si riporta in parità e sigla il sorpasso con un parziale di 11-0. Reazione sassarese con Stipcevic e Carter: l’ex di giornata e indimenticato protagonista in biancoblu Drake Diener tiene Capo d’Orlando avanti con 7 punti (16-20). Nella seconda frazione la Betaland mette a segno un altro parziale per il massimo vantaggio siciliano di +11. Il capitano Devecchi sblocca i suoi con 5 punti e tanta intensità difensiva. Stipcevic e Lydeka si uniscono alla causa. Passato e presente della Dinamo si incontrano nella sfida tra Stipcevic e Diener: il canestro di Sacchetti e il libero di Lydeka manda le due squadre negli spogliatoi sul punteggio di 33-38. Al rientro dall’intervallo lungo i giganti entrano in campo con il fuoco negli occhi e la voglia di invertire l’inerzia del match. Sono due triple di Bell a suonare la carica ai giganti: lo segue a ruota Stipcevic. Il duo Bell-Lydeka mette il sigillo sul 10-0 per il sorpasso sassarese (41-38). Diener e Ivanovic ristabiliscono la parità. Il Banco trova il break per mettere la testa avanti con Lawal, Lighty e Carter (57-50). Negli ultimi dieci minuti Savanovic, Stipcevic e Carter tengono l’Orlandina a distanza. I siciliani trovano con Iannuzzi e Ivanovic il parziale per riportarsi a -1. Savanovic dalla media porta i suoi sul +3: l’ala serba intercetta un pallone fondamentale. La tripla di Stipcevic fa esplodere il Palazzetto: il play croato mette anche un libero per il 71-64. La bomba di Savanovic chiude il match: finisce 74-64.



Lascia un commento

Codice di sicurezza: