Si ferma a Gara3 la corsa della Dinamo Banco di Sardegna che cade in casa e saluta i playoff. I giganti non riescono a imporsi nel match casalingo: per quaranta minuti le due squadre si sono affrontate a viso aperto, in una sfida appassionante fatta di sorpassi e controsorpassi. Ai giganti guidati da coach Federico Pasquini non bastano i 15 punti di Trevor Lacey, gli 11 a testa di Rok Stipcevic e Gani Lawal: negli ultimi minuti gli ospiti trovano la carica per mettere a segno un break che vale il vantaggio e la vittoria.

Si chiude comunque tra gli applausi dei cinquemila del PalaSerradimigni la stagione della Dinamo Banco di Sardegna, il popolo biancoblu rende omaggio ai suoi giganti protagonisti di una stagione incredibile e che ci hanno messo il cuore, fino alla fine.

Coach Pasquini manda in campo Bell, Lacey, Devecchi, Sacchetti e Lydeka, coach Buscaglia risponde con Sutton, Craft, Gomes, Hogue e Shields. È il capitano Devecchi ad aprire la sfida: il livello di intensità e aggressività è altissimo fin dalla palla a due. Per gli ospiti c’è Hogue, mentre Lydeka porta avanti i suoi. La Dolomiti Energia scava il +5 con Hogue e Flaccadori, cecchino dall’arco. L’ingresso in campo del triumvirato Stipcevic-Lawal-Savanovic dà ossigeno ed energia ai biancoblu. La bomba di Stipcevic riporta a contatto i sassaresi: il play croato poi serve l’assist a Lawal che inchioda la schiacciata del sorpasso. Trento prova a mettere il naso davanti ma il canestro di Stipcevic dice 21 pari dopo 10’. L’Aquila mette a segno un break di 6-2 in avvio di secondo quarto, con Forray e Sutton. Reazione sassarese condotta da Stipcevic: Lydeka firma il-1. 4 punti di Craft e gli ospiti provano a scappare via, ma i giganti non ci stanno. Bomba di Bell, appoggio al ferro di Carter e contropiede di Lacey: è parità. I biancoblu mettono la testa avanti con Stipcevic, si va negli spogliatoi sul punteggio di 36-34. Al rientro dall’intervallo lungo è Gomes a condurre i trentini: le due squadre si affrontano in una danza di sorpasso e controsorpasso. La scintilla biancoblu si accende con il canestro di Savanovic, la stoppata di Carter su Shields e la bomba di Josh del +4. Due triple di Gomes e Trento mette la testa davanti. Il parziale di 4 punti di Lacey chiude il terzo quarto 55-56.  Gli ultimi 10’ si aprono con il break di 12-2 bianconero: l’Aquila firma il +11 quando ci sono poco più di 5’ da giocare. Carter infila una tripla da quasi 8 metri, Lacey va fino in fondo. Shields in lunetta e Craft dalla media riportano Trento a +9 quando inizia l’ultimo giro di cronometro. Lacey esce dal campo dopo un contatto, Sacchetti e Bell firmano un 4-0 in 6’’. Quando restano 28’’ il tabellone dice 67-71. Sutton non sbaglia dalla lunetta, Craft mette in cassaforte la vittoria. La corsa della Dinamo si ferma a Gara3.



Lascia un commento

Codice di sicurezza: