Ischia - Paul Haggis consegna il Premio CULT 2017 a Gianfranco Cabiddu

di Bruno Culeddu

Gianfranco Cabiddu continua a far incetta di riconoscimenti.

Per la “La stoffa dei sogni” ha ricevuto come regista italiano l’ambito premio “Cult 2017″ alla edizione 2017 di “Ischia Global Film & Music Fest”, che si è tenuta dall’8 al 16  luglio ad Ischia.

L’Ischia Global Fest, giunto alla quindicesima edizione, si è imposto  negli anni come un evento di portata internazionale. Ogni estate la manifestazione ospita nella piccola Isola Verde del Golfo di Napoli i grandi personaggi del mondo dello spettacolo e i protagonisti indiscussi dello star system e dell’entertainment globale, dando vita a un programma ricco e stimolante.

È diventato un evento glamour che riesce a coniugare anteprime cinematografiche, spettacolo, temi industriali e solidarietà, richiamando nell’Isola Verde centinaia  di celebrità. Tra i presenti quest’anno si contano John Savage, Mira Sorvino, Alessandro Bertolazzi, La La Anthony, Ksenia Solo, Blanca Blanco, Lily Collins, Abel Ferara, Nastassja Kinski e Antonio Banderas. La sfilata delle star è completata da ospiti italiani come Raoul Bova, Antonia Truppo, Ficarra e Picone, Renato Carpentieri, Serena Rossi, Luisa Ranieri, Enrico Vanzina, Andrea Purgatori e Andrea De Sica.

“Si tratta di un festival diverso da quello dei soliti circuiti competitivi – ha dichiarato il fondatore e produttore del festival Pascal Vicedomini - Qui non si prevedono gare ma solo la celebrazione dei talenti e tante riflessioni sull’industria e sui diritti umani”.

L’annuncio del premio a Cabiddu  è stato dato da Marina Cicogna, presidente onorario dell’Accademia Internazionale d’Arte di Ischia. “Abbiamo premiato gli autori di due opere di qualità che già si sono imposte all’attenzione internazionale per la loro originalità – ha detto la nota produttrice e sceneggiatrice cinematografica – Gianfranco Cabiddu ha confezionato un piccolo gioiello mentre il premio conferito  a Leonardo Di Costanzo è una conferma dopo l’exploit dell”’Intervallo’“.

Oltre a Cabiddu il premio “Cult 2017″ è stato infatti attribuito anche a Di Costanzo per il film drammatico “L’ intrusa“.

Il premio “Cult 2017″ non è l’unico riconoscimento collezionato dal regista cagliaritano per la “La stoffa dei sogni”, che vanta un palmarès d’eccezione, a partire dal Globo d’Oro ricevuto dalla stampa estera quale  miglior film italiano.

Ispirato all’Arte della commedia di Eduardo De Filippo e alla sua traduzione della “Tempesta” di Shakespeare, la pellicola si è aggiudicata, inoltre, tre candidature ai Nastri D’argento 2017 per la Miglior Sceneggiatura, Miglior attore non protagonista (Ennio Fantastichini) e per i Migliori Costumi (Elisabetta Antico e Beatrice Giannini).

All’estero il film è stato premiato allo Houston Film Festival e al Washington Film Festival.

Il premio più recente (che non sarà l’ultimo), questo di Ischia, è stato consegnato a Gianfranco Cabiddu dalle mani del celebre regista americano Paul Haggis, che ha diretto capolavori quali Crash” (Premio Oscar  2006) e “Nella valle di Elah“, e ha firmato la sceneggiatura del pluripremiato “Million dollar baby” di Clint Eastwood .



One Response to “GIANFRANCO CABIDDU È IL REGISTA ITALIANO DELL’ANNO: A STABILIRLO E’ IL GLOBAL FILM & MUSIC FEST DI ISCHIA CON IL PREMIO “CULT 2017””

  1.   Silvia Beltrani Says:

    Mitico il nostro regista!

Lascia un commento

Codice di sicurezza: