Ha una lunghezza totale di circa 1.230 km e va da Alghero a Cagliari per 538 km lungo il versante occidentale, e da Santa Teresa di Gallura a Cagliari (508 km) sul versante orientale. La Ciclovia si completa con due itinerari trasversali, dei quali uno da Porto Torres a Santa Teresa di Gallura di 120 km lungo la costa settentrionale e l’altro da Dorgali a Macomer, attraverso Nuoro di 70 km circa, al centro dell’isola. E’ il progetto previsto dal protocollo d’intesa firmato a Roma tra il ministero dei Trasporti, quello ai Beni culturali e la Regione Sardegna che prevede la realizzazione di una grande rete ciclabile che collega la Sardegna da nord a sud. Si tratta di percorsi, sono stati firmati anche quello Garda e Magna Grecia che riguardano la Penisola, in parte realizzati a tratti che dovranno essere completati o realizzati e comunque ricondotti a standard comuni, quanto ad accessibilità, sicurezza, e qualità. Come detto la ciclovia sarda ha una lunghezza totale di circa 1.230 e risponde a requisiti di tipo trasportistico, in chiave sostenibile, rendendo possibile l’accessibilità diretta ed indiretta diffusa; di tipo turistico, economico, di valorizzazione del patrimonio paesaggistico e culturale, di integrazione europea, nazionale e locale, di integrazione intermodale treno+ bici e bus+bici; salutistico-ricreativo, promozionale-educativo e di miglioramento ed incremento della sicurezza degli itinerari ciclabili. Per ogni ciclovia viene definito un soggetto capofila, nel caso sardo è la Regione, che dovrà coordinare i lavori degli enti coinvolti e presentare entro 90 giorni al Mit (ministero dei Trasporti) la stima economica del progetto di fattibilità tecnica ed economica e del fabbisogno per la realizzazione, indicando le priorità. Ricevuti l’ok alla stima e le risorse per la progettazione, i coordinatori dovranno inviare entro i successivi 180 giorni i progetti che saranno finanziati con decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti di concerto con il Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo.



2 Commenti to “UNA GRANDE CICLOVIA DI 1200 KM COLLEGHERA’ CAGLIARI ALLA GALLURA: LA SARDEGNA SI GIRA IN BICICLETTA”

  1.   Giuseppina Palese Says:

    Provateci, se ci riuscite! io so solo che Sassari ha le strade ridotte a budelli, dove le macchine non parcheggiano più e il traffico si imbottiglia. Il sindaco si è innamorato dell’idea delle piste ciclabili, anche se la mia città, tutta salite, discese, dossi, è difficile da attraversare in bicicletta. Infatti, sono trascurate da tutti!

  2.   Mario Piu Says:

    Visitiamo la Sardegna in bici più veloce del treno che deve arrivare, secondo le promesse del governo

Lascia un commento

Codice di sicurezza: