di Gian Piero Pinna

 Al Teatro Massimo di Cagliari, il 18 novembre scorso, c’è stata la presentazione ufficiale del disco “Jimi James”, che è il primo disco pubblicato nel 2017 dal blues man cagliaritano Vittorio Pitzalis, prodotto da Michelegiuseppe Rovelli e Marti Jane Roberts della MGJR Records, registrato al Jane Studio di Cagliari.

 Nel corso della serata, c’è stato anche un momento carico di emozioni, quando è salito sul palco Antonio Sardu per consegnare a Vittorio il “Plettro d’Autore“, un gioiello realizzato dall’orafo di Gavoi Nanni Rocca, come Premio alla Carriera, al chitarrista cagliaritano.

L’evento, svoltosi in uno dei più prestigiosi teatri della Sardegna, si è tenuto davanti a un pubblico da sold out. Tutti entusiasti del lavoro discografico di Vittorio Pitzalis, che così corona i suoi quaranta anni di carriera.

 Vittorio Pitzalis è uno dei blues man più rappresentativi della Sardegna. La sua attività concertistica lo ha portato ad esibirsi nei palcoscenici più importanti della scena nazionale. Dopo aver partecipato a diverse rassegne a carattere nazionale. Nel 1994 ha vinto il concorso indetto dalla Narcao Blues Festival e nel 1996 ha vinto anche il contest organizzato dal festival “Ai confini tra Sardegna e Jazz – il festival del Sud-Ovest Sardo”.

Nel corso dell’evento al Teatro Massimo,  sul palco – a sorpresa – sono saliti il musicista oristanese Antonio Sardu e il  maestro orafo di Gavoi Nanni Rocca, che hanno consegnato a Pitzalis il “Pletro d’Autore”. Sardu nel consegnare il premio, ha voluto ricordare anche alcuni simpatici aneddoti personali, riguardanti la collaborazione artistica con Pitzalis, sottolineando anche la motivazione che ha spinto lui e Rocca a creare questo riconoscimento: “Vogliamo premiare – ha esordito – certi artisti finché sono in vita, visto che spesso le istituzioni si ricordano di loro solo quando non ci sono più”. Un abbraccio fraterno tra i due,  è stato il degno corollario dell’evento, tra gli applausi del pubblico del teatro.

Antonio Sardu, già batterista dei Salis & Salis, che tra le altre cose, vanta collaborazioni nazionali e internazionali con grandi artisti della musica pop e d’autore, è anche l’ideatore della Casa Sardu di Milis, dove spesso si organizzano eventi e collaborazioni artistiche con musicisti di alto livello. Sardu, insieme al maestro orafo di Gavoi Nanni Rocca, sono gli ideatori di questo premio, che hanno deciso di assegnare periodicamente come riconoscimento tangibile, ai meriti artistici di valenti musicisti.

Il “Pletro d’Autore”,  è già stato  appannaggio di diversi valenti chitarristi, qualcuno anche scomparso recentemente. Vittorio Pitzalis è stato premiato perchè ritenuto uno dei blues man più rappresentativi della Sardegna. La sua attività concertistica, infatti, lo ha portato ad esibirsi in alcuni tra i palcoscenici più importanti della scena musicale nazionale.

Oltre ad essere stato uno dei protagonisti del festival ogliastrino “Rocce Rosse Blues” e del Pistoia Blues Festival, a Cagliar, nel 2000 ha fatto da spalla anche al musicista britannico Robert Plant e nel 2003, al Narcao Blues Festival, ha conquistato il gradino più alto nel concorso “Blues from Sardinia”.

Tra le altre cose, l’artista cagliaritano, annovera anche la partecipazione al Root and Blues Food Festival di Parma, nelle edizioni del 2006 e del 2009.



Lascia un commento

Codice di sicurezza: