di Laura Puddu

Il Cagliari perde per 2 a 1 contro il Chievo al Bentegodi. Giaccherini sblocca al 73°, al 75° raddoppia Inglese, all’81° accorcia Pavoletti.

Andamento prevedibile e risultato tutto sommato giusto perché il Cagliari è evidentemente propenso al pareggio, dietro la linea della palla, senza mai uscire nel primo tempo e con qualche lampo nel secondo. In generale poche idee e occasioni da entrambe le parti, Chievo più propositivo, Cragno salva la sua squadra due volte ma subisce la punizione del neo entrato Giaccherini. Il raddoppio chiude di fatto il match nonostante proprio lo svantaggio svegli i sardi che reagiscono ma ormai è troppo tardi.

Primo tempo abbastanza soporifero, il Cagliari non gioca e rimane dietro la linea della palla, il Chievo è maggiormente propositivo, ha il baricentro alto ma per avanzare utilizza per lo più palle lunghe e non ci sono occasioni da rete fino al 38° quando super Cragno evita lo svantaggio per i rossoblù che non riescono a uscire dalla loro metà campo e anzi, probabilmente non vogliono.

La ripresa è leggermente più combattuta e vivace bel finale perché il Cagliari è meno remissivo ma le occasioni sono sempre pochissime fino a quando il Chievo trova due reti in due minuti che sembrano chiudere la gara ma gli ospiti accorciano e il match rimane aperto fino al triplico fischio.

La cronaca: 3-5-2 per Lopez che manda in campo Cragno tra i pali, Andreolli, Ceppitelli e Castan in difesa, Dessena, Ionita, Padoin, Barella e Lykogiannis a centrocampo, Joao Pedro dietro Pavoletti. Padoin in regia per sostituire l’infortunato Cigarini e Dessena a sorpresa titolare mentre Faragò si accomoda in panchina.

4-3-1-2 per Maran con Birsa alle spalle di Pucciarelli e Inglese.

- al 9° Castro dalla destra per Inglese, solo in area, che riesce a colpire al volo di destro ma spedisce fuori. Al 35° destro di Ionita dalla destra, ma centrale e Sorrentino blocca a terra. Al 38° angolo dalla sinistra per l’inserimento sul primo palo di Inglese che colpisce di testa, scatto di Cragno che con la mano destra respinge ed evita il gol. Al 54° retropassaggio di Castan nello specchio e Cragno che deve evitare un avversario per poco non segna un autogol ma riesce a calciare prima che la palla superi la linea di porta. Fuori Dessena e Pucciarelli per Faragò e Meggiorini, al 67° Hetemaj dalla sinistra crossa per la testa di Inglese ma ancora un grandissimo Cragno evita il vantaggio di casa. Dentro Sau e Giaccherini per Joao Pedro e Birsa, al 72° il gol di Giaccherini che batte una punizione dal limite sinistro con un tiro a giro sul primo palo. Al 75° contropiede velocissimo gialloblù, super azione di Inglese che in area scarta Andreolli e poi con un bellissimo destro a giro sul secondo palo spedisce all’angolino. Dentro Han per Ionita, all’81° cross di Lykogiannis dalla sinistra per l’inserimento sul secondo palo di Pavoletti che si tuffa e spedisce in rete di testa. All’86° Sau dalla sinistra per Pavoletti che riesce a colpire col sinistro nonostante sia controtempo, bravissimo Sorrentino a respingere in corner. Fuori Castro e dentro Dainelli.



Lascia un commento

Codice di sicurezza: