3 Commenti to “AL MUSEO NAZIONALE ARCHEOLOGICO ETNOGRAFICO DI SASSARI L’8 MARZO, INCONTRO CON LA TESSITRICE ARIANNA PINTUS”

  1.   Antonella Senis Says:

    In occasione di questo evento la tessitrice Arianna Pintus ha donato al museo una sua opera in bisso marino su lino da lei stessa coltivato.

  2.   Adriana Pintus Says:

    Grazie Antonella Senis nel comunicato stampa non è stato specificato questo “dettaglio”

  3.   Antonella Senis Says:

    Ho puntualizzato perchè ritenevo doveroso dare il giusto risalto a questo dono. Non si tratta di un pezzo qualsiasi e non solo per l’utilizzo del bisso marino. Prima ancora di arrivare al telaio le due fibre sono state lavorate, separatamente, in tutte le loro fasi. Il bisso è stato pulito, cardato, filato e in parte sbiondato. Il lino, coltivato dalla stessa tessitrice, è stato sottoposto a tutte i passaggi che vanno dalla raccolta alla macerazione, asciugatura, essicatura, gramolatura, pettinatura, filatura. Dopo avere finalmente ottenuto i due filati di bisso e di lino Arianna Pintus li ha tessuti al suo telaio

Lascia un commento

Codice di sicurezza: